Una delle domande più gettonate ancora oggi è: la perdita dei capelli stagionale esiste davvero? E se così fosse, i capelli ricresceranno spontaneamente? In genere la risposta è abbastanza confortante. Si tratta infatti di perdite temporanee di capelli, i cosiddetti effluvi seguiti da complete ricrescite spontanee. Per essere chiari, per effluvio si intende una perdita cospicua quanto inspiegabile di capelli; di regola riconducibile a una serie di motivi. Insieme all’effluvio stagionale, una delle cause più comuni di perdita di capelli è sicuramente un intenso e prolungato periodo di stress emotivo.

Tuttavia, se state sperimentando un effluvio in questo momento, niente paura! È un fenomeno alquanto comune e autorisolvente, difatti tutti ne abbiamo sofferto almeno una volta nella nostra vita.

Per approfondire e chiarire l’argomento, è utile spiegare i due tipi di effluvio: il Telogen Effluvium e Anagen Effluvium.

perdita capelli stagionale

Telogen Effluvium

Per Telogen Effluvium intendiamo una perdita di capelli anomala causata da uno sfasamento nel ciclo vitale del capello, ovvero il passaggio precoce alla fase telogen; trattasi della fase finale del ciclo vitale.

È in questo caso utile distinguere tra due tipi di Telogen Effluvium: il Telogen Effluvium Acuto e il Telogen Effluvium Cronico.

Telogen Effluvium Acuto

In genere, la causa scatenante del telogen effluvium acuto è un evento di forte stress sia fisico che emotivo. Ad esempio tra questi possiamo citare un incidente, il parto, un lutto ecc.. Il fatto ingannevole è che tale disagio non si manifesta in contemporanea con l’evento traumatico, ma solo dopo circa tre mesi. La durata è di circa tre mesi, ovvero la durata della fase telogen. In seguito, la ricrescita dei capelli persi è spontanea a patto che la causa ansiogena iniziale sia terminata.

Per favorire la ricrescita dei capelli e assicurarsi che ricrescano sani, è possibile assumere degli integratori, soprattutto con proprietà antiossidanti.

Telogen Effluvium Cronico

La differenza principale del Telogen Effluvium Cronico rispetto a quello Acuto è, prevedibilmente, la durata della causa scatenante. Se per il Telogen Effluvium Acuto la causa scatenante è di breve durata, per quello cronico avremo una situazione stressante prolungata nel tempo, addirittura mesi o anni. In questo caso, purtroppo, è impossibile riscontrare una guarigione spontanea. Il sesso più colpito da tale disagio è solitamente quello femminile.

È alquanto fondamentale non trascurare il problema, in quanto può portare a diradamenti gravi, talvolta confusi addirittura con l’Alopecia Androgenetica.

Le cause principali del Telogen Effluvium Cronico:

  • Malattie sistemiche croniche
  • Donazioni di sangue continuative
  • Uso continuativo di alcuni farmaci
  • Malattie psichiche
  • Disfunzioni della tiroide

Perdita di capelli stagionale

perdita di capelli stagionale

Prima di tutto è opportuno ricordare che l’effluvio stagionale in genere coincide con la primavera (marzo o aprile) e l’autunno (ottobre o novembre). Non si tratta di un fenomeno che deve preoccupare: i capelli che cadono sono, in genere, nella loro fase telogen, ovvero nella fase vitale della vita. Alla fase telogen, ovviamente, seguirà la fase anagen del capello in ricrescita. Si tratta quindi del semplice ricambio naturale. Questo a differenza dei soggetti affetti da alopecia androgenetica, i cui capelli cadono a causa del processo di miniaturizzazione e che quindi non sono soggetti a ricrescita.

La perdita di un numero contenuto di capelli (circa 50/70) è un fatto assolutamente normale. Semplicemente, durante l’effluvio stagionale si verifica un aumento dei capelli persi, quindi circa 100 o più.

Per aiutare il nostro corpo in questi periodo i soprattutto la nostra capigliatura, è consigliabile più che mai seguire una dieta equilibrata e, se desiderato, apportare un’aggiunta di vitamine tramite integratori alimentari.

Anagen Effluvium

Quando parliamo di Anagen Effluvium parliamo di un’anomala perdita di capelli che ha luogo durante la fase iniziale del ciclo vitale del capello, ovvero la fase anagen.

Ma come mai avviene ciò? Le cause possono essere di tipo sia interno che esterno, come un forte evento traumatico oppure un danno esteriore all struttura stessa del capello. Tra le cause più comuni possiamo menzionare la chemioterapia, forti sbalzi termici, assunzione di alcuni farmaci, alopecia areata. In genere è consigliabile risalire alla radice del problema eseguendo approfonditi esami del capello, come ad esempio il tricogramma. Un caso di telogen effluvium solitamente si riconosce da un capello distrofico oppure un’anomala rottura al livello del cuoio capelluto. La perdita avviene in contemporanea all’evento traumatico, sia esso esogeno che endogeno.

Tuttavia, anche in questo caso, generalmente si tratta di un problema autorisolvente.

Favorire la ricrescita dopo un effluvio

Ovviamente, in caso di una delle patologie sopraelencate, la prima cosa da fare è eliminare la causa della perdita dei capelli, sopratutto se si tratta di uno stato di stress emotivo. In seguito, può essere di grande beneficio integrare nella propria alimentazione degli integratori con azione cheratoregolatrice e sebonormalizzante. Può anche essere utile rivolgersi ad uno specialista del settore, il quale saprà indirizzarvi verso la soluzione più efficace.