La ricerca di una soluzione per la calvizie non ha mai fine, proprio per questo si giunge ogni volta a scoprire nuove frontiere. Tra le ultime, troviamo le Poliammine. Si tratta di sostanze di cui le proprietà benefiche erano già a conoscenza degli studiosi nel campo tricologico. Ciò che è stato solo recentemente dimostrato è la relazione con l’azione dei Canali del Potassio all’interno del follicolo pilifero.

poliammine

Poliammine: di cosa si tratta

Parlando delle Poliammine, parliamo di composti organici aventi due o più gruppi amminici. Sono stati per la prima volta sintetizzati in un laboratorio nel 1924 da Arthur Rosenheim, che ne scoprì l’esatta struttura chimica. Tuttavia è importante menzionare che la loro prima scoperta risale al 1674, quando, con l’aiuto dei primi microscopi, Antoni van Leeuwenhoek rivelò la loro presenza nel liquido seminale umano.

Le poliammine sono ammine cationiche multifunzionali e in quanto tali il loro ruolo è essenziale per la proliferazione delle cellule. Tra le Poliammine più comuni troviamo:

  • spermidina: contenuta nello sperma umano (da qui il nome) e coinvolta nel metabolismo cellulare;
  • spermina: è coinvolta nel metabolismo cellulare ed è presente in tutte le cellule eucariotiche;
  • cadaverina: è un prodotto di degradazione delle proteine e ha un ruolo molto importante nel ciclo vitale delle cellule;
  • putresceina: come la cadaverina, è prodotta dalla rottura degli amminoacidi negli organismi.
Queste ultime hanno un ruolo importante nella regolazione del ciclo cellulare e nel superavvolgimento della catena del DNA nel nucleo cellulare. Soprattutto, ne hanno bisogno i tessuti a rapida proliferazione contenuti ad esempio nel follicolo pilifero.

Come funzionano le Poliammine

Una recente ricerca del Dipartimento di Dermatologia, di Hadassah-Hebrew University Medical Center in Israele ha spiegato come le poliammine possono essere un ottimo alleato per la stimolazione della crescita dei capelli. Tale studio si è svolto osservando gli effetti delle poliammine in colture organiche prive di siero. Grazie a queste condizioni, si è osservato un effetto strabiliante delle poliammine sui follicoli piliferi, ovvero una considerevole crescita del capello e, inoltre, l’allungamento della fase Anagen del ciclo vitale.

Canali del Potassio e le Poliammine

In precedenza abbiamo menzionato l’interazione delle poliammine con i canali del Potassio K(+). Questi ultimi, come le poliammine, hanno un ruolo fondamentale nella regolazione del ciclo cellulare. Il nome “canale” non è casuale; infatti, proviene dalla loro funzione nella modulazione del campo elettrico (iperpolarizzazione o depolarizzazione) della membrana.

Ma perché l’interazione tra i due è così importante? La modulazione a livello chimico delle poliammine influenza direttamente il potenziale elettrico di alcuni canali, come per l’appunto quelli del Potassio. L’influenza esercitata dalle poliammine, a sua volta, ha grande impatto sulla regolazione del potenziale della membrana durante il ciclo cellulare.

Un blocco o uno sblocco dei canali del Potassio, rispettivamente, impediscono o permettono il movimento del Potassio attraverso la membrana cellulare. Di conseguenza, è evidente che una sbagliata interazione tra le poliammine e i canali del Potassio avranno influenza sul ciclo di vita del capello stesso.

canali del potassio

Canali del Potassio e il Minoxidil

Grazie ad uno studio con il Minoxidil e altri farmaci come il Diazoxide, abbiamo la certezza sul coinvolgimento dei canali di potassio nel funzionamento stesso di tali farmaci. Durante lo studio è stato dimostrato che i canali K(ATP) sono presenti all’interno dei follicoli piliferi e che inoltre risiedono in diverse parti e hanno reazioni diverse tra di loro allo stimolo del Minoxidil.

Nel corso della ricerca sono stati utilizzati il Minoxidil e la Tolbutamide (nota per la sua funzione bloccante dei canali del potassio). In seguito, si è registrata un’importante sensibilità ai due farmaci, a riprova della presenza dei suddetti canali all’interno del follicolo pilifero.

In aggiunta, è stato confermato che i canali del Potassio rispondono bene all’azione del Minoxidil, visto l’importante prolungamento della fase Anagen.