Sulla scena compare un nuovo alleato per combattere la caduta dei capelli, il Ciproterone Acetato! Si tratta di un ormone steroideo antiandrogeno. Infatti, quest’ultimo sembrerebbe capace di bloccare l’azione del testosterone e del DHT (diidrotestosterone). Ormai sappiamo bene che la principale causa dell’alopecia androgenetica è il testosterone in fase attiva, vale a dire il Diidrotestosterone. Il DHT è direttamente responsabile della miniaturizzazione del capello e quindi della sua conseguente caduta. Ma capiamo meglio di cosa parliamo quando parliamo di Ciproterone Acetato.

Ciproterone Acetato come anti-DHT

ciproterone acetatoLa prima azione del Ciproterone Acetato si trova già nell’adenoipofisi, per chiarire, nel lobo anteriore dell’ipofisi. Qui il Ciproterone Acetato, grazie alla sua funzione anti-gonadotropa e progestativa, è in grado di mettere in azione un arresto, in modo tale da abbassare drasticamente i livelli di formazione dell’ormone luteinizzante LH. Quest’ultimo ormone, a sua volta, stimolando l’apparato riproduttivo maschile e femminile è responsabile della produzione di androgeni. Risulta quindi ovvio che, se i livelli di LH sono bassi, sarà bassa anche la produzione del testosterone e del DHT.

Per completare il quadro, l’ormone in questione svolge anche un’azione inibitoria dell’enzima 5-alfa reduttasi. Quest’ultimo enzima causa la trasformazione del testosterone in diidrotestosterone. Di conseguenza, i danni del DHT al capello saranno drasticamente diminuiti.

Abbiamo già detto che il ciproterone acetato è un ormone steroideo antiandrogeno, quello che vogliamo specificare è che si comporta come un antiandrogeno recettoriale; quest’ultimo entra in una specie di competizione con il Diidrotestosterone per gli stessi recettori intracitoplasmatici.

Come si assume

È bene mettere subito in chiaro che per gli uomini l’unico trattamento possibile è quello per via topica e solo con un dosaggio ben preciso. Il ciproterone acetato agisce sull’aumento degli steroidi e, in questo caso a causa della sua azione progestinica, potrebbe causare non pochi effetti collaterali. Detto ciò, vale sottolineare che si tratta di una validissima terapia contro l’alopecia androgenetica femminile; in questo caso, infatti, non sono stati riscontrati effetti collaterali neanche dopo l’assunzione per via orale.

I farmaci a base di questo ormone steorideo allo 0,5/1% generalmente contengono anche 1 o 2% di progesterone. Tale mix è in grado di fermare il metabolismo e gli effetti negativi del DHT sui capelli.

Ci teniamo a precisare che gli effetti benefici del ciproterone acetato come cura dell’alopecia sono stati comprovati e dimostrati; a questo proposito, è possibile effettuare degli tricogrammi nel corso del tempo per monitorare al meglio il progresso in seguito all’assunzione della cura.