Benessere dei capelli e Trico-cosmesi2021-07-10T07:58:29+00:00

Prevenire è meglio che curare, dice il detto. Infatti, delle volte, per mantenere una capigliatura sana e prevenire la caduta dei capelli o altri disagi più o meno gravi, bastano piccoli accorgimenti prendendoci cura anche della nostra cute. Spesso, quando ci accorgiamo di pruriti anomali, infiammazioni, cadute di capelli piuttosto importanti, può essere troppo tardi per correre ai ripari. In questi casi bisognerà ricorrere a visite mediche tricologiche e cure mirate per arrestare il processo.

Per sapere di più visita la nostra sezione dedicata sulle Terapie Mediche Tricologiche.

Per evitare spiacevoli risvolti o interminabili visite e cure per risolvere il problema, è consigliabile prevenire prendendosi cura dei propri capelli o ricorrendo alla trico-cosmesi.

Benessere dei capelli

Innanzitutto, va ricordato che di prima importanza, sia per la salute generale sia per i capelli, in particolare è una dieta sana e varia. Per rendersi conto del legame che esiste tra l’alimentazione e la salute dei capelli basti pensare che il capello è costituito per il 65/96% da proteine solide che compongono la cheratina e per il resto da acqua, grassi, pigmenti e oligoelementi. Ciò significa che, messi da parte casi di problematiche specifiche come i vari tipi di alopecia, la salute dei nostri capelli è strettamente legata alla nostra dieta.

Quindi qual è la dieta migliore da seguire?

Per rispondere a questa domanda bisogna necessariamente partire dalla composizione anatomica del capello. Come abbiamo appena accennato, i composti principali sono: proteine, acqua, lipidi, minerali, vitamine e pigmenti. Innanzitutto, quindi, è essenziale l’apporto proteico. Parlando concretamente, in una dieta media è scientificamente provata la necessità di un apporto proteico pari a 0,8 grammi per kg di peso corporeo. A seguire, è indispensabile consumare circa due litri di acqua al giorno.

benessere capelliPer quanto riguarda le vitamine e i nutrienti più consigliati troviamo senza ombra di dubbio gli omega 3, molto importanti in caso di forfora o irritazioni di altri tipi. Gli omega 3 sono dei nutrienti molto importanti in caso di capelli secchi; si trovano soprattutto nel salmone, semi di lino e noci. A seguire è imperativo assumere le vitamine del gruppo B che combattono la seborrea e regolano l’attività del follicolo pilifero. Sono quindi consigliati fagioli e lenticchie, formaggi, asparagi, arance, broccoli, patate, cavoli e pomodori. Per rinforzare il cuoio capelluto, invece, è necessaria la vitamina A contenuta nelle carote o ad esempio nel fegato di merluzzo. Molto importante è l’assunzione di rame (carciofi, avocado, funghi ecc.) e zinco (frutta secca). Altrettanto utile è il ferro che serve a ossigenare i capelli mentre l’assunzione del rame riduce la possibilità di una canizie precoce.

Un forte alleato per prevenire la caduta dei capelli è la vitamina E contenuta nelle mandorle, nocciole, semi di girasole, uova, oli vegetali ecc.

Per quanto riguarda i soggetti affetti da problematiche come la dermatite seborroica, è essenziale evitare picchi glicemici. Si consiglia quindi di diminuire la quantità di cibo assunto durante i pasti e, in aggiunta, aumentare la quantità dei pasti.

Stile di vita per il benessere dei capelli

Oltre all’alimentazione, sul benessere dei capelli influisce il nostro stile di vita stesso. Uno stile di vita irregolare e scorretto è direttamente collegato alla perdita dei capelli. Prendere dei piccoli accorgimenti è essenziale sia per la nostra salute generale sia per la nostre cute.

Prima di tutto, va evitato, per quanto la quotidianità lo rende possibile, uno stile di vita eccessivamente stressante e ansioso. Lo stress continuativo e prolungato influisce direttamente sul nostro organismo portando gli organi in stato di “allarme” e a risentirne sarà anche il capello, o meglio il follicolo del capello, modificando negativamente la sua vitalità.

In secondo luogo, com’è ovvio, bisogna evitare tassativamente il fumo. Il fumo interferisce con il metabolismo ormonale causando un aumento degli ormoni androgeni che a loro volta sono la causa diretta dell’alopecia androgenetica.

Proteggere la cute da un’eccessiva esposizione al sole. Una prolungata esposizione al sole danneggia il capello rendendolo più sottile e quindi più a rischio di rottura.

Evitare significative e repentine variazioni di peso. Queste ultime potrebbero provocare uno squilibrio ormonale e causare danni, soprattutto nei soggetti di sesso femminile. Recenti ricerche hanno stabilito che un peso inferiore a 50kg (per le donne) sia già un rischio che può causare alterazioni importanti.

Molto spesso si sente parlare dei danni prodotti da tinte o acconciature come la permanente, bisogna sfatare il mito: queste non sono direttamente connesse alla perdita di capelli. Certo, è molto importante non abusarne, affidarsi a mani esperte e professionisti del settore. Trattandosi di pratiche considerate abbastanza invasive per il capello, bisogna adottare accortezze nel ricorrervi. Ad esempio, è da evitare il ricorso alla permanente per più di tre volte l’anno, prima di ricorrervi bisogna giudicare la struttura del capello e capire quindi se è il caso di rinunciare; soprattutto, in seguito, utilizzare prodotti di qualità e nutrire a dovere i propri capelli.

Trico-cosmesi

Molto spesso, chi soffre di diradamenti non troppo vasti, si chiede se esiste la possibilità di porvi rimedio senza ricorrere a cure mediche. La risposta è sì. Negli ultimi tempi, la trico-cosmesi si è evoluta molto rapidamente e ormai è in grado di infoltire i capelli anche in modo abbastanza significativo. Tali cosmetici aiutano a placare disagi legati a diradamenti oppure possono essere un valido alleato mentre ci si sottopone a cure mediche con risultati più a lungo termine. I prodotti di trico-cosmesi, principalmente, vanno a nascondere i diradamenti e le discromie che essi causano tra la cute e i capelli, anche per questo vengono spesso chiamati “hair concealers“. Il metodo più in auge è il camouflage con le microfibre di cheratina.

Microfibre di cheratina

benessere capelliLe microfibre di cheratina sono vendute in diverse forme: pasta, spray oppure ancora la polvere. Quest’ultimo metodo è il più gettonato a causa della sua semplicità d’uso. Ma di cosa si tratta precisamente? Si tratta di una polvere di cheratina che, sparsa sulla zona interessata dal diradamento, si lega in maniera elettrostatica ai capelli per creare un effetto naturale di densità. Come possiamo ben capire, affinché si possa ricorrere a questo cosmetico, bisogna essere dotati dei follicoli piliferi; altrimenti la polvere sparsa non ha nulla a cui legarsi. Se si è in possesso di questo semplice prerequisito, il risultato sarà immediato.

Tra i prodotti più famosi troviamo il Toppik, Cottonfix e K-Max. Le microfibre di cheratina, vengono in diversi colori e sfumature, proprio per soddisfare al meglio le esigenze di tutti e dare un risultato il più naturale possibile. La polvere sparsa sui capelli, inoltre, è particolarmente resistente a qualsiasi condizione meteorologica; è abbastanza resistente al vento e all’acqua, per cui si adatta benissimo a qualsiasi situazione. Il vantaggio è quello di poter tranquillamente eliminare le microfibre con del semplice shampoo, in quanto il legame elettrostatico creato può essere facilmente spezzato dai tensioattivi contenuti nel detergente.

Un altro punto assolutamente a favore di questa tecnica di camouflage è la mancanza di controindicazioni (a patto che il prodotto sia realizzato professionalmente e senza sostanze nocive). L’assenza delle controindicazioni, è data dal fatto che le microfibre applicate, sono fatte di cheratina e, come abbiamo detto poco sopra, si tratta di uno dei composti dei capelli. La cheratina è una proteina filamentosa ricca di zolfo che possiamo trovare anche nelle unghie e nei peli. Ovviamente, poi, ogni produttore di cosmetici varia la formula del prodotto per garantire una maggiore stabilità e resistenza; spesso i prodotti hanno un’aggiunta di origine chimica o naturale. È importante però assicurarsi che il prodotto acquistato sia stato testato affinché non danneggi il cuoio capelluto e i follicoli stessi.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI di Benessere e Trico-cosmesi

ULTIMI ARTICOLI

Torna in cima